Agricoltura biologica: attualità e tradizione

06 Ott 2015
Agricoltura biologica: attualità e tradizione

LA PRATICA BIO: Vi state chiedendo cosa significa concretamente agricoltura biologica? Si tratta di una pratica antica che si sta diffondendo sempre più. Si tratta di un metodo di produzione agricola o agroalimentare particolarmente attenta al rispetto del territorio, all’uso di tecniche naturali e sostenibili, al rispetto dei ritmi naturali delle piante e del terreno.

LE TECNICHE IN SINTESI: Esistono una serie di pratiche molto diverse nell’ambito di questo tipo di coltivazione, poiché ognuna si adegua alle specificità dei singoli terreni. Tuttavia si riscontra anche una serie di metodi comuni, severamente regolati dalla normativa, e che possono sintetizzarsi in questi punti:

-        Esclusione di utilizzo di prodotti chimici quali fertilizzanti, insetticidi e diserbanti.

-        Utilizzo di tecniche naturali di arricchimento del terreno, quale la concimazione con sostanze di origine organiche

-        Adozione di tecniche che rispettano i ritmi dei terreni: rotazione delle colture e lavorazione ridotta dei terreni

-        Rispetto dei cicli naturali e delle esigenze etologiche degli animali

LA TRADIZIONE: Il biologico è una pratica oggi molto moderna ed innovativa, ma di fatto riprende in buona parte la filosofia e i metodi antichi di coltivazione impiegati prima dell’avvento dell’agricoltura intensiva del XX secolo. Non solo: l’agricoltura biologica infatti non si limita a sostituire semplicemente i prodotti chimici con prodotti naturali ma mira a ripristinare gli antichi equilibri della natura, il naturale ritmo della terra e del suo rapporto con uomini ed animali. In questo senso si può definirla una pratica moderna che riscopre la tradizione, ricostruendo equilibri biologici e culturali di antica origine.

Altri articoli